Didattica del canto e della parola

“Per cantare ci vuole anche la voce, ma è l’uso che se ne fa quello che conta”.
A. Kraus

Vocal coach: chi è e cosa fa?

La voce è uno strumento estremamente duttile e versatile, capace di rispondere con facilità e fedeltà ai nostri impulsi interiori di espressione, sia cantando che parlando, a patto che la si utilizzi con consapevolezza e competenza.

Seguire un percorso di vocal coaching ti aiuta ad acquisire una tecnica vocale, cioè ad utilizzare al meglio la tua voce, senza affaticarla né usurarla nel tempo. 

Non solo: vuol dire anche poter ottenere dalla propria voce sia resa e sonorità, sia una più completa estensione e lo sviluppo del vero “colore” vocale.

È importante sapere che spesso siamo noi che rendiamo più faticosa e meno soddisfacente la nostra vocalità perché sviluppiamo delle tensioni durante il suo utilizzo, sia cantando che parlando. Si tratta quindi di sbarazzarsi di quanto non serve, per stimolare una organizzazione più giusta e sviluppare i propri pregi e potenzialità.
Il mio ruolo, come vocal coach, è quello di mostrarti le capacità del tuo strumento, rendendoti cosciente di com’è fatto, di come funziona, e di come utilizzarlo al meglio, cantando o parlando, sia in ambito professionale che amatoriale.

Vocal Coach su misura

Questo è un lavoro che si deve fare “su misura”: si tratta di correggere i difetti, per scoprire i pregi e gradualmente svelare la verità della voce, rendendoti cosciente in ogni momento del percorso che si sta realizzando. 

È così che io insegno, in modo assolutamente personalizzato, perché ogni studente parte da un livello diverso, con consapevolezze diverse, con interessi diversi, e con scopi diversi. Nel mio lavoro sono lontana dai semplici vocalizzi simili per ogni allievo: la mia formazione e pluriennale esperienza mi permettono di adattarmi ad ogni singola esigenza, sia a livello tecnico, che musicale e personale.

Ti può essere utile se:

Z
Canti in un coro, o in un gruppo vocale o strumentale, per scopi professionali o se canti per diletto.
Z
Senti che la tua estensione è ridotta? Fai fatica a cantare le note alte? La tua voce è poco sonora o cupa? Questi sono segni possono far pensare che “non hai una voce”, quando in realtà, semplicemente, non la stai utilizzando al meglio.
Z
Sei maestro di coro, o strumentista accompagnatore vocale.
Z
Fai lettura ad alta voce o se reciti.
Z
Sei insegnante (ossia, un atleta della voce, quanto un cantante professionale) o oratore di qualsiasi tipo.
Z
Se utilizzi la voce a livello professionale (manager, speaker, formatore..):  la tua voce deve rispecchiare la tua personalità, perché sia uno strumento di comunicazione efficace, ma tu devi utilizzarla sapendo come fare per non danneggiarla.  
Z
Se dopo aver usato la tua voce senti che diventa rauca e tu ti trovi con una sensazione  poco confortevole di stanchezza o secchezza in gola, sono tutti indicativi del fatto che non ne stai facendo buon uso.
Z
In modo molto particolare, se hai l’intuizione che la voce che senti uscire da te non è veramente la tua, allora il percorso sulla voce per te sarà anche e sopra tutto un incontro profondo con te stesso!
Lavoro con:
In trent’anni di esperienza nel mondo della didattica vocale, ho avuto occasione di lavorare con tutto tipo di studenti: 

Bambini, adolescenti e adulti di tutte le età… 

Con scopi amatoriali o professionali… 

Che cantavano già o che volevano iniziare a cantare sentendosi insicuri e/o timidi…

Che volevano approfondire le loro conoscenze di tecnica vocale…

Oppure che dovevano parlare per ore sentendo fatica e raucedine nel farlo, ma avendone l’obbligo professionale.

Quindi lavoro con:

  • coristi
  • direttori di coro
  • cantanti
  • pianisti accompagnatori
  • attori
  • recitanti
  • insegnanti e docenti di tutto tipo.
  • Chiunque faccia della voce un utilizzo professionale: avvocati, manager, speaker…
  • Chiunque senta curiosità e interesse nel esplorare la propria voce, anche come percorso di conoscenza su di sè.
Collaborazioni:
Perché sono cosciente di quanto la voce sia legata a tanti altri ambiti della persona, sia fisici o psicologici, che dell’espressione artistica, da sempre collaboro con colleghi specializzati in altre discipline.

Ho quindi organizzato regolarmente incontri e workshops con attori, con specialisti in improvvisazione vocale, con esperti di Brain-gym e di tecnica Feldenkrais, così come con altri colleghi di funzionalità vocale, o accompagnatori strumentali. Queste interazioni hanno permesso ai miei studenti di arricchire il ventaglio di strumenti a disposizione per affrontare al meglio la scena… e non solo!

 “Ho incontrato Anna Maria in Italia dopo avere preso diverse lezioni di canto con altri professori in Francia e in Canada. Ma le mie capacità vocali si sono rivelate e sviluppate con lei: dopo 3 anni di lavoro la mia voce si è considerevolmente affermata e arricchita di magnifici armonici. (…) contrariamente ad altri insegnanti di canto che fanno fare la stessa serie di vocalizzi a tutti i loro allievi, lei adatta il suo insegnamento a ciascuno dei suoi allievi, tenendo conto delle loro caratteristiche, natura, e stato emozionale il giorno della lezione. Con benevolenza ma anche con esigenza, guida dolcemente l’allievo a rivelarsi attraverso la sua voce. Il suo approccio è estremamente prezioso e potente.(…) imparare a utilizzare la propria voce passa anche per momenti di messa in discussione. Mi è successo di non accettare i nuovi suoni che producevo. Ci sono stati dei momenti di profonda emozione… Accompagnata per Anna Maria, tutta benevolenza e grande esperienza ho accolto i nuovi suoni e le emozioni che arrivavano insieme e, finalmente, sono cresciuta attraverso questa esperienza.”
Chloé Griot
Ingegnere di ricerca

“Il lavoro di Anna Maria Garriga con il coro “Goccia di Voci” è stato molto stimolante. Tutt’ora (a distanza di quasi 2 anni) alcuni coristi si ricordano di alcuni degli esercizi proposti. Certamente per un gruppo così numeroso (45 coristi) lavorare insieme per circa 20 ore nell’arco di 5 mesi è stato solo un assaggio di quello che il metodo funzionale può dare.”
Oskar Boldre
Direttore dei cori polifonici Goccia di Voci

Hai bisogno del mio aiuto?