Riabilitazione vocale

È noto quanto il tono, la qualità, nonché la capacità di modulazione della voce di colui che parla, abbia una influenza decisiva sulla ricezione dell’ascoltatore. Ascoltare una voce rotta, rauca o monotona, stanca o annoia l’uditore.

In cosa consiste?

La mia formazione in in fisiologia e funzionalità vocali mi permettono di realizzare percorsi di recupero e riabilitazione della voce, sia con voci che mostrano problemi incipienti che con voci palesemente danneggiate.

Un percorso di rieducazione vocale è paragonabile a un percorso di fisioterapia che può aiutare sia chi accusa disturbi ricorrenti nell’uso della voce, sia a chi deve ripristinarla dopo un intervento chirurgico.

In caso di disturbi ricorrenti ti aiuto a riorganizzare una funzionalità compromessa, spesso per mancanza di igiene vocale e/o per cattive abitudini che mettono in difficoltà l’emissione vocale.

Se invece hai subito un trauma o un intervento chiururgico, la riabilitazione vocale ti aiuta a ristabilire una buona interazione tra le singole parti coinvolte nel processo fonatorio.  Senza questo studio, l’oratore o il cantante rischiano enormemente di ritrovarsi da capo con le stesse problematiche sviluppate precedentemente, minimizzando gli effetti di eventuali interventi chirurgici. 

Il mio impegno principale in questi casi non è solo il recupero vocale in quanto tale, ma lo sviluppo di un fattore altrettanto importante: la consapevolezza nell’utilizzo della tua voce, indispensabile per evitare le ricadute.

Come funziona?

Tensioni, emozioni, acustiche difficili, necessità di parlare per lunghi periodi: a volte è davvero difficile prestare attenzione a come utilizziamo la voce per non danneggiarla!

Ti propongo un percorso creato veramente “a misura”, sia quanto per la problematica da trattare che per la cognizione da sviluppare, seguendo passo passo la tua risposta e i tuoi progressi.

Imparerai gli strumenti giusti per una corretta igiene vocale, a riconoscere e trasformare le situazioni che causano stress e affaticamento durante l’utilizzo della tua voce e, quando necessario, ti proporrò la collaborazione con specialisti in discipline legate al nostro lavoro.

È davvero una interazione a due dove la soddisfazione sarà reciproca, nell’ascoltare una voce che rinasce dalle vecchie difficoltà, per farsi sentire di nuovo (o per la prima volta) finalmente.

Hai bisogno della riabilitazione vocale se:
  • Hai problemi ricorrenti di voce: abbassamenti, raucedine, stanchezza, difficoltà di articolazione, afonia, secchezza cronica, dolori muscolari interni o esterni in laringe.
  • Hai sviluppato dei noduli.
  • Hai appena subito un intervento chirurgico: quest’ultimo predispone la voce a un ritorno alla normalità, certo, ma non può affatto garantire se poi non viene portato a coscienza un utilizzo funzionale a seconda delle leggi fisiologiche del proprio corpo.
Chi ha fatto riabilitazione con me:
  • Tanti maestri e docenti di tutto tipo
  • Coristi con problemi di abbassamento vocale e/o raucedine dopo il canto.
  • Oratori che finivano la giornata senza voce (con afonie severe)
  • Professionisti che perdevano la voce in situazione di stress durante il lavoro.
  • Adulti dopo interventi chirurgici.
  • Bambini con problemi di raucedine
Collaborazioni:
Con assoluta coscienza di non essere un medico, in questo delicato lavoro di “coordinazione dei pezzi” mi faccio aiutare da specialisti in diversi ambiti clinici, per avere delle precise indicazioni che mi permettono di calibrare bene il percorso da creare e da svolgere. 

Lavoro con osteopati specializzati nella laringe, nella lingua e nella mandibola, così come con foniatri di lunga esperienza, che attraverso le loro diagnosi, tracciano una via che seguirò scrupolosamente in modo attento e professionale.

“Nel 2017 ho subito un intervento chirurgico per la rimozione totale della tiroide. Nonostante le mie cordevocali non siano state toccate (parlo benissimo) non sono più riuscita a cantare. Dopo pochi mesi dall’intervento ho iniziato la riabilitazione affidandomi a otorinolaringoiatri e foniatri di chiara fama che mi hanno affidato ad altrettanto noti logopedisti specializzati nella voce artistica che dopo alcuni mesi di solti esercizi arrivavano alla conclusione che le mie corde vocali non avevano problemi e che sicuramente si trattava di un blocco psicologico (sob!). Dopo circa due anni di peregrinazioni, sono approdata da Anna Maria, la quale ha capito subito quale era il mio problema: il mio apparato vocale era completamente bloccato da troppa pressione, e rigidità. Non solo: la mia laringe era disallineata (Annamaria mi ha mandato da una osteopata laringea che mi ha riallineato la laringe), la mia lingua era bloccata (Annamaria mi ha consigliato un’altra osteopata che cura questi blocchi)… Ma la chiave di tutto è stata la scoperta di questo fantastico metodo “funzionale” che Annamaria applica. Io lo definisco “una rivoluzione copernicana”. Impossibile immaginarlo senza averlo provato. Dico solo che in questi due anni non c’è stata una lezione (o nel mio caso meglio parlare di seduta di riabilitazione) in cui io non sia uscita piena di sorpresa, stupore, emozione e riscoperta di questo meraviglioso e sconosciuto strumento che è la nostra voce. La mia gratitudine per tutta la vita!”
Oriana Brunello
Agente di viaggi

Hai bisogno del mio aiuto?